News

Data di creazione: 12 Novembre 2019
Confedilizia: escludere il condominio dall'articolo 4 del decreto fiscale
Data di creazione: 12 Novembre 2019
"La norma contenuta nel decreto fiscale su ritenute e compensazioni in appalti e subappalti sarà devastante per milioni di famiglie ove non si escludessero i condominii dal suo ambito di applicazione". Così Confedilizia, commentando l'articolo 4 del decreto fiscale, ora all'esame della Camera...
Data di creazione: 12 Novembre 2019
Cedolare negozi: botta e risposta
Data di creazione: 12 Novembre 2019
Il Viceministro Castelli risponde su ItaliaOggi a una delle critiche di Confedilizia all'unione Imu-Tasi previsto nella legge di bilancio. Noi confermiamo tutte le nostre osservazioni, che si possono trovare a questo link (documento e video audizione): https://www.confedilizia.it/manovra-audizione-confedilizia-video-e-documento/
Data di creazione: 12 Novembre 2019
INFRAZIONE AL REGOLAMENTO DI CONDOMINIO E SANZIONE Si chiede quale somma – a norma del codice civile e delle sue disposizioni di attuazione – possa essere stabilita a titolo di sanzione per le infrazioni al regolamento di condominio. Una somma “fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800” (art. 70 disp. att. c.c.). Rubrica di Confedilizia su Metro * * * Approfondimenti, assistenza e consulenza per proprietari di casa, amministratori di condominio e agenti immobiliari presso
Data di creazione: 11 Novembre 2019
Oggi, insieme a IDOS - Centro Studi e Ricerche sull'immigrazione, abbiamo presentato il focus su “Lavoro domestico e programmazione dei flussi di ingresso” Un’occasione per avviare una riflessione sulla mancata programmazione dei flussi di ingresso e sul lavoro domestico, il settore dei servizi nel quale la presenza di immigrati è in assoluto più alta Riaprire i flussi agli stranieri che vogliono lavorare in Italia è il nostro obiettivo, consentendo loro anche dei permessi di soggiorno
Data di creazione: 11 Novembre 2019
CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA CONDOMINIALE CON LA PEC La comunicazione dell’avviso di convocazione per posta elettronica certificata (pec) – consentita dall’art. 66 disp. att. cod. civ. in alternativa alla posta raccomandata, al fax o alla consegna a mano – solleva indubbiamente interrogativi. Se nessun dubbio circa la legittimità di tale convocazione suscita, ovviamente, l’ipotesi in cui tanto l’amministratore quanto il condòmino destinatario dell’avviso siano dotati di pec, posto
Data di creazione: 11 Novembre 2019
Una norma contenuta nel decreto fiscale dovrebbe combattere il lavoro nero ma rischia di danneggiare le aziende e 14 milioni di condomini.

Pagine